Quei 2 pini sul mare

Nel mio personalissimo immaginario collettivo, uno dei veri piaceri dell’estate italiana è quello di evadere dalla chiassosa ed inquinata città in cui vivo e sedere a cena in riva al mare, disturbato solo dallo sciabordio della risacca, per una cenetta a lume di candela o con pochi amici intimi e ben collaudati. Basterebbe il luogo, anche con una bella rosetta farcita di mortadella per godersi appieno il tramonto, ma se poi la cena è a base di pesce, tanto meglio.

RISTORANTE DUE PINI

Dunque, dicevamo del luogo … il ristorante si trova in una piccola baietta sulla strada che conduce a porto S.to Stefano, al Monte Argentario. La baiaetta è per metà spiaggia pubblica e per metà occupata dal ristorante, che ha la terrazza esterna “quasi” in acqua, come documenta la foto.

 La spiaggia vista dalla terrazza del ristorante

Gran tranquillità, una dozzina di tavoli all’aperto – alcuni da 2 alcuni fino a 10 coperti – che anche col pienone del Sabato sera di un Giugno inoltrato non disturba. C’è anche una sala /veranda che d’estate apre tutti i finestroni per diventare una terrazza coperta.

Menù – assente – a base di pesce, che ci viene descritto dalla caposala. Specialità sono gli antipasti di mare vari, poi linguine allo scoglio, alle vongole, risotto ai frutti di mare, per secondo pesce alla brace o al forno con patate, secondo la disponibilità, frittura mista e misto pesce alla brace. Insomma, un menù abbastanza ordinario, con nessuna proposta diversa o innovativa che stuzzichi la nostra curiosità.

Optiamo per gli antipasti misti per 2 con crudo di scampi, saltiamo il primo e prendiamo una frittura (misto paranza, gamberi e calamari) e un misto brace. Accompagniamo con un quartino di vino bianco della casa – io non bevo.

Apre la cena una bruschetta al pomodoro, offerta dalla casa.
Seguono gli antipasti, tanti e vari: seppie con porcini il più originale, piccola zappetta vongole e scampetti, cozze in soutè, tonno lavorato in casa, ventresca di tonno, polpo all’insalata, alici marinate, oltre al crudo di scampi. Tutti abbastanza ben eseguiti ma nulla che sorprenda.
Il misto brace di pesce – a base di gamberoni, calamaro e piccola orata – non delude, mentre la frittura di gamberi e calamari – a cui sono stati aggiunti 3 pescetti di paranza – è platealmente surgelata e neanche di buona qualità.
Chiudiamo col caffè e niente dessert.

In fondo non è che abbiamo mangiato male – tranne la frittura – però il posto fantastico meriterebbe forse una cucina più attenta.

(+) : il posto, davvero incantevole
(-) : l’assenza del menù, le zanzare che ci hanno divorato e la musica troppo alta

RISTORANTE DUE PINI – Monte Argentario
Loc La Soda, 22
Porto Santo Stefano – M.te Argentario (GR)
Tel 0564814012

Visitato in GIU 08
La spesa, in 2 per 2 antipasti, 2 secondi, caffè, minerale e quartino di vino è stata di 75,00 €

Una Risposta to “Quei 2 pini sul mare”

  1. Quanto m ipaice mangiar ein riva al mare…è tutto un altro sapore

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: