Lasagna Neapolitan style

Bisogna considerare che un napoletano, se vuole mangiare la lasagna napoletana, che si fa solo a Carnevale, deve prevedere una trasferta nella terra natìa, magari facendo coincidere la visita a mammà con l’ultima domenica di Carnevale. Eh si, perchè ditemi voi, altrimenti, dove potrei trovarla, questa:

Come cos’è ?! Ma è l’unica lasagna che un napoletano può ammettere: semola di grano duro – niente uova, please – orlata su uno o entrambi i lati. Senza questa, stiamo parlando di qualcos’altro. E poi? Poi ci vuole il ragù, quello napoletano – no, non si parla di Bologna in questo post – denso, che le nonne facevano cuocere 3 giorni. Noi 6/8h. E questo è il risultato.

Come nel timballo, nel sartù & co, spazio alla fantasia; a casa mia, la lasgna s’è sempre fatta con fior di latte, le salsicce del ragù a fettine, le polpettine fritte e la ricotta stemperata col ragù. E poi Parmigiano e pepe a manetta.

Per i più curiosi, va detto che senza il ragù non si va da nessuna parte, quindi: A STUDIARE QUI. Poi, in foto, come cuocere la lasagna – vanno calate 2 minuti prima che inizi il bollore e con un filo d’olio – ed un momento del montaggio in teglia.

Non c’è una ricetta, se non assemblare gli ingredienti – e credo che la foto sia più eloquente. Per 10 persone, servono 1 kg di lasagne, 2 litri di ragù, mezzo kg di polpettine fritte, 700 g di fior di latte a fettine e mezzo kg abbondante di ricotta vaccina – poco acquosa. E poi è solo questione di stratificazioni e di un’attesa di 30 min (a 190°).

16 Risposte to “Lasagna Neapolitan style”

  1. Certe cose possiamo capirle solo noi!!!!
    Commossa per la citazione, ringrazio, un napoletano che rimanda al ragù di altro napoletano è una manifestazione di grande stima.

  2. Artèteca Says:

    Lydia … quando ce vo’ … ce vo’😀

  3. L’anno prossimo la prima cosa che devo fare a gennaio e’ iniziare a lavorare sulla diffusione della Lasagna Napoletana. Ci inventeremo qualcosa perche’ ogni Napoletano Emigrante possa avere la possibilita’ di passare una domenica e probabilmente un lunedi, leggermente appesantito da questo capolavoro.
    Anche se devo dire che il fatto di non trovarla ovunque fa Glocal in modo fortemente snob…🙂
    Fabri’ la faccia e’ proprio buona, con quella polpettina che provoca…

  4. Che bella lasagna! Purtroppo non ho mai assaggiato la lasagna napoletana, dovrò rimediare perchè mi fa una gola…

  5. forse solo “voi” potete capire, ma io credo di poter apprezzare comunque.
    si fa fatica alle 13 passate a vedere e leggere certe cose… ciao!

  6. se avessi letto la tua memorabile e apprezzatissima ricetta sabato scorso avrei evitato di cimentarmi in quella che credevo una tipica “neapolitan style” lasagna la domenica di carnevale! E pensare che credevo di aver fatto un capolavoro!!!

  7. Artèteca Says:

    @gloria ti assicuro che merita merita merita

    @sara ma “noi” la lasagna napoletana, fuori napoli, non la troviamo neancha a pagarla come tartufi

    @chiara dopo le fatiche del vampiro, quelle di cuoco; quando venite a Roma ve la faccio😉

  8. Una lasagna napoletana che fa venire l’acquolina……
    Sempre bravo !!!!

  9. Massimo Says:

    Che meraviglia. A trovarlo il fior di latte da queste parti.
    Senti, come sei messo a ricette vegetariane ?
    Me ne servirebbe una per épater les bourgeois…

  10. Artèteca Says:

    @virgikelian grazie 1000, ma qui c’è pure la mano di mammà che si è “smazzata” il ragù

    @colella mais oui, il-y-a des veg ici:
    https://artetecaskitchen.wordpress.com/tag/vegetariano/
    come sono andato in francese?!😉

  11. Massimo Says:

    Grandi gli involtini di pasta ! Con quella si che li stendo tutti.
    Magari un giorno ci organizziamo e mettiamo su un blog di ricette a fumetti tipo questo qui :
    http://long.blog.lemonde.fr/category/recettes-level-1/
    poi ci facciamo un libro e diventiamo miliardari.
    che ne dici ?😉

  12. Ciao Fabrizio, queste lasagne sono invitantissime! me le sono gustate con gli occhi, ne mangerei fino allo sfinimento.
    Hai ragione, per poterne mangiare di cosí, ogni tanto bisogna rimpatriare. Anche mia mamma ci mette le polpettine, una vera goduria.
    Grazie per avermi fatto conosere il tuo carinissimo blog lasciando un’impronta nel mio.
    Kiki

  13. Artèteca Says:

    Ficooooooo … quando cominciamo?

  14. Ciao Fabrizio,
    Grazie per l’invito che hai lasciato sul nostro blog.
    Siamo ben lieti di fare questa nuova conoscenza. Il tuo blog è decisamente interessante e merita di essere “gustato” con la dovuta attenzione!!
    Teniamoci in contatto,
    Saluti
    Giovanni e Meg

  15. davvero golosissima la tua lasagna.. e hai ragione, la sola lasagna di Carnevale accettabile, per noi, è quella riccia!🙂
    Complimenti!

  16. […] friarielli e/o patate fritte. Per ora vi lascio con i sedanini rigati. Della lasagna ho già detto qui. A breve il timballo, ed il sartù. E se na avanza ancora un po’, una leccornia che i miei […]

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: