Lo svuotafrigo #2: l’arrosto e la scarola sifonata

Rieccomi alle prese con uno dei miei passatempi preferiti: lo svoutafrigo, ovvero quando è giunto il momento di far fare una degna fine a tutto ciò che langue nel frigo da troppo tempo. E apro e riapro la porta del frigo e quasi non mi accorgo di un paio di fettine di arrosto che languivano da quasi 48 ore … decisamente troppo. Ohibò … c’è anche una scarola che non se la passa benissimo. Questa la sifono !!!

Tortelli integrali di manzo e patate, sentore di cannella, spuma di scarola.

 

Stendo una sfoglia semi-integrale, macino la carne, la mischio con patata schiacciata bollita, odori e un pizzico di cannella per il ripieno. Niente sugo nel piatto, ma una spuma di scarola ottenuta con sifone ISI (oggetto divino di cui parlerò meglio in seguito).

Ingredienti per 4 persone
250g farina di semola
250g farina integrale
4 uova + 2 tuorli
200g di arrosto di mazo
2 patate medie bollite e schiacciate
1 scarola
10 ml panna fresca
Cipolla, olio ev, cannella, sale , pepe
1 sifone ISI

Spuma di scarola – Dopo aver fatto imbiondire la cipolla, stufare la scarola in padella, aggiungendo una tazzina d’acqua se necessario. Frullare il tutto, passare al colino fine ed inserire la purea nel sifone con la panna. Caricare il sifone, agitare bene e mettere in frigo per almeno 1h a testa in giù.

Ripieno del tortello – Far bollire 2 patate, schiacciarle grossolanamente, aggiungere un filo d’olio, sale, pepe e maggiorana. Tritare le fette di arrosto avanzate dalla sera precedente, mischiare alle patate, aggiungere una spolverata di cannella e regolare di sale.

Sfoglia per il tortello – mescolare le 2 farine, aggiungere le uova, un pizzico di sale e lavorare fino ad ottenere un composto omogeneo. Formare una palla da avvolgere nella pellicola e riporre in frigo per mezz’ora.

Tortello – Stendere la sfoglia su una spianatoia e con l’aiuto di un coppa-pasta formare tanti cerchi di pasta da riempire con una pallina di ripieno, richiudendo il tutto a mezzaluna e facendo attenzione che non resti aria all’interno.

Preparazione del piatto – Far bollire i tortelli fin quando arrivano a galla; scolarli e mantecarli con pochissimo burro in padella. Disporli a raggiera nel piatto e montare la spuma di scarola direttamente dal sifone al centro del piatto.

Beh, essendo la prima volta che usavo il sifone, devo dire che il “ciuffo” di spuma poteva venir meglio … ma miglioreremo .😀

11 Risposte to “Lo svuotafrigo #2: l’arrosto e la scarola sifonata”

  1. domanda: ma ti vengono in sogno la notte o le inventi al momento?

  2. Artèteca Says:

    😀 … sotto la doccia!!!!!

  3. No fammi capire, tu per svuotare il frigo fai “stù ppoc” (consentimi il napoletanismo).
    Io mi vergogno a dire quello che faccio per svuotare il frigo

  4. Grazie Fabrizio per essere passato dalle mie parti! Non posso che rendere la cortesia e farti i complimenti per il tuo blog (m’è piaciuto molto il tuo header e non mi riferisco solo alla grafica!!), devo però guardarmelo con calma…vedrò di farlo adesso!
    Valentina

  5. Devo comprarmelo il sifone prima o poi mi piace l’idea di sifonare qualsiasi cosa come questa spuma di scarola…bellissimo piatto come sempre ^^

    Siii, avevo letto la tua mail, scusa se non ti ho risposto…spero ti piacciano gli olii scelti, tu con le tue ricette sempre innovative riuscirai di certo a farci qualche piatto particolare!!!!
    Grazie a te ^^

  6. beh…complimentoni! attendo ragguagli e consigli sul benedetto sifone🙂
    ciao!

  7. Artèteca Says:

    @Lydia Non ti dico la felicità della mia compagna quando faccio questi numeri

    @Valentina Benvenuta e a presto

    @Mariluna @Uvetta Appena ho un po’ di materiale “sifonato” pubblico un bel post esaustivo. Capirete che non sifono tutti i gg😀

  8. ciao Fabrizio, volevo ringraziarti per la visita e chiedo scusa se ti visito soltanto adesso, ero senza internet per trasloco, e dopo per le vacanze, ma adesso sono tornata. Scappo a fare un giro per il tuo blog! ti auguro una buona settimana!
    Laura

  9. ciao!!
    grazie per esser passato da me!!
    mi ha fatto un grandissimo piacere così ho scoperto te e la tua arte!!!
    le tue foto sono meraviglioseeee!!! sono stata a Cuba pochi mesi fa e lele immagini che hai catturato sono emozionanti, dense dello spirito cubano! sei stato a Trinidad? è stupenda!!
    nn sono riuscita a vedere le foto del Marocco😦
    a presto!!
    Chiara

  10. Ciao Fabrizio,
    questa filosofia dello svuotafrigo è da appoggiare in pieno se questi sono i risultati…..Carne e cannella è una di quelle accoppiate che mi piace “assai”! Davvero bello e pieno di idee questo blog! Oh, non so come dire ma si vede che dietro c’è vera passione!
    Viva il “cazzeggio culinario”
    A presto
    Giovanni

  11. Artèteca Says:

    @Giovanni Grazie, si fa quel che si può😉

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: